Anna Tel: 347 2605437

gattinicercacasa@gmail.com

© 2017 by GattiniCercaCasa. Proudly created with Wix.com

 

January 5, 2017

Please reload

Post recenti

Vuoi essere nostro amico?

December 30, 2015

1/1
Please reload

Post in evidenza

Il Gatto Nero e quello che (forse) ancora non sai

November 17, 2016

 

Il 17 Novembre è la giornata per la difesa della dignità del Gatto NERO.

Se da un lato il gatto nero ha un vero e proprio FanClub ben nutrito, dall'altro è ancora soggetto a credenza stupide.

Non ci credi? Lo so, sembra assurdo ma solo in Italia vengono uccisi 35.000 gatti l'anno, di questi sembra che 3.000 sono i gatti neri uccisi e/o scomparsi nel periodo tra fine ottobre e Novembre.

Ecco perché l'AIDA (Associazione Italiana Difesa Animale) ha istituito questa ricorrenza proprio di Novembre.

Vuoi scoprire qualcosa in più sulla storia dei gatti ed in particolare del gatto nero? Leggi oltre...

 

 

 

Lo sapevi che…

 

Nell’antico Egitto il gatto era venerato come un Dio tanto che se una casa andava in fiamme il gatto era il primo ad essere portato in salvo. Erano tre le dee che portavano sembianze metà umane e metà feline. Queste Dee erano molto importanti e venivano interrogate spesso dai sacerdoti del tempo.

 

In Inghilterra da sempre avere un gatto nero in casa porta fortuna e prosperità a tutta la famiglia.

 

Nel 1233 iniziò la persecuzione dei gatti neri ritenuti animali malvagi. Peccato che lo sterminio fu così prolungato e devastante che contribuì al dilagare dei topi e, di conseguenza, fu uno dei principali motivi scatenanti la peste nera del 1348.

 

Nel 1843 Edgar Allan Poe scrisse il suo racconto più celebre “Il gatto nero” dove sarà proprio un gatto nero a smascherare l’omicida.

 

La superstizione popolare vuole che un gatto nero che attraversa la strada porti sfortuna. In realtà questa maldicenza ha origini nel periodo in cui si andava a cavallo: un gatto nero, di notte, se impaurito può scattare improvvisamente spaventando il cavallo con il rischio di disarcionare il cavaliere. Per fortuna oggi le macchine non si spaventano più  e noi possiamo rimanere tranquilli sui nostri sedili senza nessuna preoccupazione.

 

Il colore del manto nero di un gatto è dipendente dal calore: più le temperature si alzano più il manto acquisirà sfumature marrone, più sarà freddo più il colore del manto sarà nero intenso.

 

Anche Pablo Neruda rimase incantato dalla bellezza dei gatti neri tanto da dedicargli una poesia che trovate di seguito

 

Inoltre i gatti neri sono di un'eleganza inaudita.

D'altronde si sa:

il nero va con tutto e sfina pure ; )

 Noi di GattiniCercaCasa ti aspettiamo per festeggiare questa ricorrenza sabato 19 Novembre in Piazza Liberazione a Magenta.

Ci sarà una ricca pesca di beneficienza, non mancare!

 

 

Ode al Gatto
Pablo Neruda

Gli animali furono
imperfetti, lunghi
di coda, plumbei
di testa.
Piano piano si misero
in ordine,
divennero paesaggio,
acquistarono in grazia, volo.
Il gatto, 
soltanto il gatto apparve completo
e orgoglioso:
nacque completamente rifinito
cammina solo e sa quello che vuole.

L'uomo vuol essere pesce e uccello,
il serpente vorrebbe avere le ali, 
il cane è un leone spaesato,
l'ingegnere vuol essere poeta,
la mosca studia la rondine,
il poeta cerca di imitare la mosca,
ma il gatto
vuole esser solo gatto
dai baffi alla coda,
dal fiuto al topo vivo,
dalla notte fino ai suoi occhi d'oro.

Non c'è unità come la sua,
non hanno 
la luna o il fiore
una tale coesione:
è una sola cosa
come il sole o il topazio,
e l'elastica linea del suo corpo,
salda e sottile, è come
la linea della prua di una nave.
I suoi occhi gialli
hanno lasciato una sola
scanalatura
per gettarvi le monete della notte.

Oh piccolo
Imperatore senz'orbe,
conquistatore senza patria,
minima tigre da salotto, nuziale
sultano del cielo
delle tegole erotiche,
il vento dell'amore
nell'aria aperta
reclami
quando passi
e posi
quattro piedi delicati
sul suolo,
fiutando,
diffidando
di ogni cosa terrestre,
perché tutto 
è immondo
per l'immacolato piede del gatto.

Oh fiera indipendente
della casa, arrogante
vestigio della notte,
neghittoso, ginnastico
ed estraneo,
profondissimo gatto,
poliziotto segreto
delle stanze,
insegna
di un
irreperibile velluto,
probabilmente non c'è
enigma
nel tuo contegno,
forse non sei mistero,
tutti sanno di te ed appartieni
all'abitante meno misterioso,
forse tutti si credono
padroni,
proprietari, parenti
di gatti, compagni,
colleghi,
discepoli o amici
del proprio gatto.

 

 

 

Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag